Il laboratorio: Le banche aiutano piazza affari

Seduta  positiva per l’Europa ed in modo particolare per il mercato azionario italiano, grazie alla pubblicazione da parte dell’ECB degli SREP per le banche italiane. Gli SREP sono mediamente aumentati, ma le nuove indicazioni confermano capitali tutti adeguati per le principali banche italiane, nel dettaglio: Unicredit Cet1 Srep al 10.07% verso un attuale 12.13%, Bami 9.25% contro un attuale 12.1%, Ubi 9.25% contro un attuale 11.7%. Su Bami inoltre segnaliamo che l’ECB ha ridotto di 25 punti base le richieste di Pillar 2, ovvero ottimo segno per Bami.

Nel complesso quindi il rimbalzo del settore bancario potrebbe continuare ancora per qualche giorno e ciò dovrebbe ovviamente pesare positivamente sul FtseMib.

Tecnicamente parlando la passata ottava si è chiusa con una brutta candela settimanale, tuttavia l'indice rimane al di sopra dell'Ichimoku e la "lagging span" si conferma un con trend positivo, sebbene non abbia ancora violato al rialzo la nuvola. 

 

 FtseMib Index e Ichimoku

Continuamo a ritenere area 20.000 di FtseMib un importante spartiacque di medio periodo, mentre al ribasso..

 

 Sottoscrivi un abbonamento Premium ed Effettua il log-in

 o registrati FREE per continuare a leggere per due settimane...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *