Grafico del giorno: Attenzione ai margini di raffinazione

Il mese di ottobre è stato il peggior mese per i mercati finanziari dal 2011, tuttavia non solo le borse mondiali sono “crollate” ma anche alcune materie prime, in particolare il petrolio, hanno evidenziato importanti ribassi. Il petrolio Wti, infatti, dai massimi di ottobre ha perso un significativo 17% e ciò potrebbe causare tensione ad alcune major. Tuttavia altre società, come i raffinatori, potrebbero avvantaggiarsene, grazie alla correlazione inversa fra prezzo dell’Oil e l’andamento dei margini di raffinazione.
Osservando infatti i dati sui margini di raffinazione pubblicati dall’Italiana Saras, scopriamo che i margini nelle ultime settimane sono schizzati verso l’alto. L’indicazione ci pare chiara: petrolio in ribasso uguale margini in rialzo e quindi un “repricing” dei raffinatori ci parrebbe più che logico.

Andamento dei margini di raffinazione. Fonte www.saras.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *