Brutti segnali per l’Italia

Ancora brutti segnali di rallentamento economico per l'Europa, ma soprattutto per l'Italia che proprio questa mattina ha pubblicato una produzione industriale di dicembre (YoY) terribile, ovvero -5.5% contro un'attesa di -2.7%.

I mercati azionari hanno ovviamente reagito negativamente ed anche il reddito fisso sta ridando tensioni, con il Btp decennale che si sta avvicinando alla prima resistenza in area 3% di rendimento.

Sul FtseMib, dati macro a parte, il rischio da ponderare è l'aumento di volatilità implicita che si sta osservando in questi giorni:

Volatilità sul FtseMib. Fonte Bloomberg.

Osserviamo quindi da vicino questo dato: o rientriamo nei prossimi giorni, quindi rivediamo una volatilità in ribasso, o ipotesi di ritracciamenti ulteriormente negativi saranno da prendere in considerazione.

Sul FtseMib future nello specifico il livello da non violare...

 

 Sottoscrivi un abbonamento Premium ed Effettua il log-in

 o registrati FREE per continuare a leggere per due settimane...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *